Consigli per l'inverno: Gabbio, Ferentillo

Scritto da Jolly Lamberti il 22-11-2013 in Recensioni falesie
Image

Voto complessivo: 3,5/5
Consigliato livello fino al 6a: no
Consigliato livello 6a-6c: si
Consigliato livello 7a-7c: si
Consigliato livello 8a e superiore: si
Ambientazione: 3/5
Qualitá della roccia: 4/5
Attrezzatura: 3/5
Periodo consigliato: anche in pieno inverno, se c’è il sole, si scala in maniche corte.
Vie da non perdere: Portatori di tempesta 7c+. Morbo di Ciato 7b+. So sexy, 8a. Nel Buio 8b. Bombardamentos lunga, 6b.
Il più bel settore di Ferentillo. Qui è stata fatta molta della storia della scalata sportiva romana e non solo. Nella prima grotta c’è la più alta concentrazione di vie difficili di tutta la zona, tra le quali spicca " il Corvo" , il primo 8c dell’Italia centrale, salito da Jolly nell’ormai lontano 1994.

A destra della grotta la parete continua con un’alta placconata dove sono tracciate una decina di belle vie dal 6a al 6c poi, a seguire, un’altra grotta più piccola dove, sulla canna centrale, corre la classicissima " Morbo di Ciato".
Qui l’elenco delle vie:
Gabbio, Ferentillo

Commenti degli utenti

la mia prima volta in questa falesia...

...e' stata un' esperienza soddisfacente, soprattutto quando ho deciso di spostarmi (grazie infinite a chi me l'ha consigliato) verso le vie tutte a destra, quelle definite "le vie trappola", probabilmente per il grado stretto, ritenute meno belle e significative delle linee classiche vicine alla grotta menzionate dal post di Jolly e forse per questo molto meno frequentate. Queste vie, comunque, presentano dei puzzle divertenti nella parte bassa e poi lasciano passeggiare in alto, per cui in caso di calca estrema possono risolvere la giornata.
Per il resto: la falesia e' effettivamente molto bella sia per la roccia, sia per la splendida vista che offre sulla vallata sottostante.
Unico, ma significativo, neo: e' piccola. Ieri (domenica) mentre mi aggiravo sotto le vie in ricerca raminga di un progettino piu' impegnativo ho assistito a dinamiche da cesenatico a ferragosto: lunghe file per provare una via, corde lasciate in parete a marcare un diritto di prelazione o "proprieta'", discussioni tipo: che ti vuoi provare? Quella? No, ma li' devo andarci io; oppure: volevo provare questa via, si' ma qui siamo in tre a girare, e vabbe' ma quel rinvio li' all'inizio e' mio. Insomma tutta una serie di problematiche da sovrappopolazione che hanno reso le ore centrali della gabbio-esperienza abbastanza simile allo shopping natalizio nei supermercati: proprio il tipo di situazioni da cui, scappando in falesia, uno vorrebbe prendersi una pausa. E cosi' la voglia di ingaggiare e' sublimata in caciara.
Tornero' sicuramente in questa bella falesia, ma cerchero'(quando possibile) di farlo in bassa stagione (leggasi infrasettimanale) cosi' da poter finalmente provare le vie che gli amici mi hanno consigliato; con la speranza di non espormi ancora una volta ad un attacco d'ansia da numeretto delle poste ;-)

23 Dic 2013
Per inserire un commento devi registrarti sul sito.