Regione
Italia - Molise
Falesia
Petrella Tifernina
Numero vie
24
Vie con ripetizioni
3
Numero ripetizioni
3

Piccola falesia attrezzata prevalentemente da Riccardo Quaranta, chiodatura poi proseguita nel 2013 da Luigi Baratta, Pietro Radassao e Carmine Radassao.
Compatto calcare rossastro perlopiù a tacche, con una discreta varietà di vie, dalle divertenti placche appoggiate ai difficili strapiombi. Esposta a sud-ovest, la falesia è al sole da metà mattina fino a sera ed il periodo ideale per la scalata è quindi da autunno a inizio primavera.

Accesso: 
Da Campobasso prendere l’Ingotte (SS 647 B) e proseguire verso Termoli. Giunti allo svincolo per la Bifernina (SS 647) seguire ancora le indicazioni per Termoli. Una volta superato il viadotto Carletto e poco dopo un muro di contenimento in cemento armato posto di fronte ad una piazzola di sosta collocata alla vostra sinistra, tra il chilometro 33,700 e 33,800 della SS 647, sulla destra il guardrail è interrotto per permettere l’accesso in una strada sterrata. Parcheggiare nella piazzola di sosta o all’inizio dello sterrato e percorrerlo per circa 300 m a piedi. In corrispondenza di un rudere in pietra lasciare la strada sterrata per dirigersi verso l’evidente parete rocciosa (4 minuti).
 Per chi proviene da Roma, superata Isernia, seguire per Campobasso. L’imbocco della SS 647 è posto poco dopo lo svincolo per il paese di Bojano.



Vie più ripetute

Nome Grado Bellezza
Ergodyn

6a+

6a+.5
Mysticum arabicola

6a

6a.5
Colesterolo a placche

5c

5c.5

Commenti degli utenti

Per inserire un commento devi registrarti sul sito.