Regione
Italia - Toscana
Area
Isola d'Elba
Falesia
Falesia del ginepro
Settore
Placche
Numero vie
15
Vie con ripetizioni
6
Numero ripetizioni
9

ATTENZIONE: falesia pericolosa (materiale vetusto e in pessimo stato).
Accesso: posteggiare nella tenuta delle Ripalte, prendere la discesa asfaltata alla sinistra della zona di equitazione oltrepassando una catena che blocca l'accesso alle auto. Proseguire lungo i vigneti verso il mare. Dopo poco l'asfalto lascia il posto ad una sterrata che va seguita fin quando non curva verso sinistra. Prima di curvare la si lascia per un sentiero che continua a scendere e che dopo poco piega anch'esso a sinistra. Si raggiunge un bivio. Continuare verso destra fino ad incontrare un omino che segnala il sentiero per la discesa al mare. Proseguire verso il basso incontrando una casetta abbandonata e poi di nuovo verso il basso fino a raggiungere la spiaggia.

Vie più ripetute

Nome Grado Bellezza
Altamarea

5b

5a.5
Dulpherina

5a

5a.5
Una bionda tutta d'oro

5c+

5c+.2
Verdesca L1

5c+

5c.5
Dobloni e galeoni

5c

5c.5
Cormorano nano

5c

5b.5

Commenti degli utenti

Almeno da vedere

Inutile chiedere informazioni al personale dell'albergo. Per raggiungere la falesia posteggiare nella tenuta delle ripalte, prendere la discesa asfaltata alla sinistra della zona di equitazione oltrepassando una catena che blocca l'accesso alle auto. Proseguire lungo i vigneti verso il mare. Dopo poco l'asfalto lascia il posto ad una sterrata che va seguita fin quando non curva verso sinistra. Prima di curvare la si lascia per un sentiero che continua a scendere e che dopo poco piega anch'esso a sinistra. Si raggiunge un bivio. Continuare verso destra fino ad incontrare un omino che segnala il sentiero per la discesa al mare. Proseguire verso il basso incontrando una casetta abbandonata e poi di nuovo verso il basso fino a raggiungere la spiaggia.
Bello l'ambiente. Carine alcune vie, ma soste piuttosto spaventose. Grotta divertente.

16 Ago 2015
Trascurata

Le indicazioni del commento precedente sono perfette per raggiungere la falesia ma i materiali usati per montare le vie sono ormai arrugginiti e quasi inservibili. Alcuni dei chiodi più bassi sono stati portati via dalle mareggiate e in sosta la maggior parte dei moschettoni ( tra quelli che ci sono) sono arrugginiti, meglio mettere una maglia rapida per calarsi.

03 Giu 2020

Grazie del tuo aggiornamento! Ho segnalato nella descrizione lo stato in cui si trova la falesia e ho approfittato per riportare anche le indicazioni sull'accesso alla falesia fornite da El Gab.

03 Giu 2020
Per inserire un commento devi registrarti sul sito.