La resistenza

Scritto da Jolly Lamberti il 01-03-2018 in Allenamento
62c24b2d 25a6 40e4 8e16 a1799c5057f0

Nonostante il grande progresso scientifico degli ultimi anni, ci sono ancora molti errori nelle strategie di allenamento per la scalata su roccia. Ci vorrà un po’ di tempo prima che tutta la conoscenza che sta emergendo dalle centinaia di nuove ricerche e studi, passi dal livello accademico a quello degli allenatori, e subisca i necessari aggiustamenti da parte di chi sta veramente sul campo.
Il primo errore: la capacità più importante, quella che fa veramente la differenza, cioè la capacità aerobica locale degli avambracci, non viene quasi mai allenata bene. Quasi la metà del tempo, mentre scaliamo sulla roccia vera, lo passiamo fermi a riposare. E anche questa capacità di “quick recovery” , fortemente collegata con la capacità aerobica, non viene mai allenata. Come se nel tennis non si allenasse mai il rovescio.
Secondo errore: le strategie di allenamento del gruppo “Élite” sono molto diverse da quelle che dovrebbero adottare i “normali”, che troppo spesso – grazie anche ai canali Vimeo, YouTube e ai social network (in primis Instagram) – copiano le “training series” dei mutanti. Se è vero che il gruppo élite trae beneficio da un certo tipo di allenamenti a secco, anche molto poco specifici per la roccia, la maggioranza della popolazione scalatoria non migliora con questo tipo di imitazione.
Questa è la ragione per cui molti ottimi allenatori di top climber falliscono con i loro allievi non professionisti e normalmente dotati.
A parità di forza, capacità tecniche e mentali, un avambraccio in grado di “respirare” in quel mezzo secondo tra una presa e l’altra, o nei due secondi del moschettonaggio, è la vera marcia in più del campione.
La “scrollatina” rituale di Adam è il paradigma e l’icona del nuovo modello di prestazione per il rock climbing.

Ripetizioni recenti

Mattia Fornari Manovre impossibili Guadagnolo (Fascia Superiore) 7a
6c.5
On Sight
Mattia Fornari Boulderking Guadagnolo (Fascia Superiore) 7a
7a.1
On Sight
Mattia Fornari Pier & Mat L1 Guadagnolo (Fascia Superiore) 7a
7a.3
On Sight
Mattia Fornari Via dell'edera Guadagnolo (Fascia Superiore) 7a
7a.4
On Sight
Giordano Renzani Piranha Roccamorice (Trilogia) 7a+
7a+.5
2° giro
Federico Di Felice Porca la madosca Grotti (Bob Marley) 7a
7a.1
N/D
Andrea D'Addazio La trilogia per il successo Roccamorice (Trilogia) 8c
8c.3
N/D
Limetta Sicario Grotti (Diabolika) 7c
7c.5
On Sight
Gianluigi Santucci La banana Petrella Alta 7a
7a.7
2° giro
Niccolò Parente L'ombra del bastone Grotti (Grotti Bassa - Nuovo Settore) 7c+/8a
7c+.0
13° giro
Mattia Fornari Senza nome 1 Collepardo (La Pala) 7a
7a.5
On Sight
Stiky green aucone Senza nome #2 Grotti (Il Canile) 7c
7c.5
4° giro
Federico Andreozzi Onda energetica Petrella Alta 8a
8a.3
7° giro
Federico Andreozzi Godiva Petrella Alta 7a+
7a+.5
Flash

Ultimi commenti

Grazie, le ho inserite!
Grazie, ho inserito la via e le info sull'accesso che hai postato
Grazie Sandro, ho modificato il nome
Vie mancanti! : Cava patrick con lo spingono è gradato 7a+ senza 7b+ Osaldo 7b utilizzando il diedro senza 7c! Potete aggiungere? Grazie
Situazione avvicinamento alla falesia di Pietrabianca: Ciao a tutti. Qualcuno mi sa dare informazioni sulla strada che da Vado di Sole conduce alla falesia? ...
Accesso : DA SUBIACO PRENDERE LA STRADA CHE PORTA AL MONASTERO BENEDETTINO E PROSEGUIRE VERSO JENNE. CONTARE 4 GALLERIE DA SUBIACO ED APPENA USCITI DALLA QUA...
Lo sgradasso: Via nuova a dx di Il Turco. Grado circa 7b/+
La via si chiama 'yakutake'....scritto alla base

News


Ultimi articoli

25-05-2018 in Climbook
Privacy

Ultime falesie inserite

Luco (Luco 2)
Italia - Abruzzo : Marsica
Roccamorice (Trilogia)
Italia - Abruzzo : Pescara
Las Devotas
Spagna - Aragona : Bielsa
Super Devotas
Spagna - Aragona : Bielsa

Falesie più frequentate

Petrella Alta
Italia - Abruzzo : Marsica
Subiaco (Laghetti)
Italia - Lazio : Valle dell'Aniene
Luco
Italia - Abruzzo : Marsica

Utenti più attivi nell'ultimo mese

Pidam
50 ripetizioni
Federico Forsinetti
39 ripetizioni
Luca Lollobrigida
36 ripetizioni
Martinique
31 ripetizioni
Mattia Fornari
29 ripetizioni