Facebook Inc ha intentato un procedimento contro il nostro sito Climbook.com. Uno studio legale di Milano ci intima di cessare immediatamente l'uso del segno "climbook" e del dominio Climbook

Scritto da Jolly Lamberti il 17-05-2016 in News

Facebook Inc ha intentato un procedimento contro il nostro sito Climbook.com.
Uno studio legale di Milano ci intima di cessare immediatamente l’uso del segno “climbook” e del dominio Climbook.
La motivazione sostenuta dai legali di Facebook è che ci si possa confondere: nome troppo simile.
Il sito climbook non è a fine di lucro e non ha mai avuto un centesimo di introito e non ha i soldi per una battaglia legale contro un colosso. Ma neanche vorremmo dargliela vinta.

Commenti degli utenti

Carmela Malomo
17 Mag 2016

Chi può aiuti Climbook in questa battaglia legale

Utente non disponibile
18 Mag 2016
studio ferrario

ciao sono Lorenzo Trento e vivo a Roma
scalo da anni e uso spesso il vostro sito in falesia
mia madre è proprietaria di una studio di diritto in proprietà industriale, con avvocati specializzati in marchi e brevetti!
lascio il link del sito dello studio
http://www.studioferrario.it/ita/home.html

cesare chiarolini
18 Mag 2016

Bisogna intentare una causa contro Facebook.. qualsiasi utente può coppire la vostra foto del profilo cosi creando profili falsi..come la mettiamo in questo caso?

marco temperilli
18 Mag 2016
Studio legale - riferimenti

Facendo una ricerca su internet in merito all'argomento, ho trovato un articolo molto chiaro ed esplicativo a cura dell'avvocato di seguito.
Sentirlo per sapere se può sposare la causa non costa niente.

Studio Legale Avv. Riccardo Carlone
Via Alcide de Gasperi n. 35 – 00165 ROMA
C.F. CRLRCR70D20H501I – P.I. 01741900565
Tel. 06.6385874 - Fax. 06.6876726
Avv. Riccardo Carlone - www.studiocarlone.it

Fonte: I segni distintivi dell'impresa e la loro tutela
(www.StudioCataldi.it)

Paolo Fazzini
19 Mag 2016
un post interessante

http://blog.dictionary.com/facebooktrademark/

il post é del 2012, magari sarebbe opportuno trovare qualcosa di piú recente. Cmq le cose interessanti (per me, inesperto in materia) sono le seguenti:
-la protezione della parola "book" sembra in qualche modo legata all'utilizzo di facebook
-al 2012 qualcun altro aveva cercato di impossessarsi della parola "book" ma poi aveva lasciato perdere. Facebook (sempre al 2012) non aveva tentato di registrare "book" in USA ma solo in UE
-Facebook in passato é riuscita a far chiudere un'agenzia viaggi di nome "Placebook". Al 2012 é in causa con un sito (presumibilmente senza scopi di lucro) per studenti e insegnanti di nome "Teachbook"

I commenti degli utenti a questo post sono piuttosto eloquenti...

Donatella Ruggiero
19 Mag 2016

L'avvocato lo puoi pure trovare gratis ma se poi perdi devi comunque accollarti le spese processuali... chiamalo Climboard e fai prima ( board= lavagna)

Riccardo Angelotti
19 Mag 2016
Autofinanziamento

Considero Climbook alla stregua di un bene comune,Tutti ne beneficiamo e credo sarebbe opportuno "difenderlo" insieme. Propongo una raccolta fondi a sostegno dell'azione legale. Io personalmente non saprei come organizzala ma sopo pronto ad essere il primo a sovvenzionarla.

Siamo molti, basterebbe poco per ottenere molto.

romano costantini
22 Mag 2016
che schifo!!!

Io sto zucca allora lo denuncio perché con il suo faccialibro ha schiavizzato e reso zombie il mondo intero.

Ebrune Dario
22 Mag 2016
cambiare nome

Visto che siamo dei tiratacche, non penso che la ns capacità di stringere le prese vari se climbook cambia nome!!! Si può anche chiamare in altra maniera, la sostanza non cambia e il grado rimane quello!!!
p.s. certo che con un miliardo di utenti nel mondo, si possono permettere parecchie cose. Al di là dello stupore iniziale, se uno comanda sul mercato si può contrastarlo sullo stesso piano e cioè facendo businnes, il mondo del non profit non centra nulla e ovviamente risulta perdente aimhè!

Augusto Ranalli
06 Giu 2016

Roba da matti

emi_nobig
09 Giu 2016
Cambia nome

Non avevo ideo di quanto la legge in questo contesto possa essere a favore di un COLOSSO.

http://punto-informatico.it/3489946/PI/News/facebook-marchio-protetto-contratto.aspx

http://www.masteringlandingpages.com/web-marketing/2991/registrazione-domini-internet-se-simili-anche-solo-a-nomi-gia-assegnati-si-rischiano-multe-e-carcere-a-causa-nuova-legge-approvata.php

Non penso che facebook sia riuscito a registrare la parola BOOK e anche se fosse, prima di rinunciare al nome, potreste PATTUIRE di rinunciare all'estensione, passando per esempio da quella commerciale .com a un'altra tipo .net. In questo modo, il non lucro sarebbe evidente.

In questi casi, non si può sapere se sia solo un'intimazione, ma nel dubbio non proseguirei per vie legali, cambierei segno, metterei il dominio in vendita (non lo abbandonerei se possibile), acquisterei un altro dominio e avviserei tutte le utenze, con grande rammarico e incazzatura ovviamente.

Per inserire un commento devi registrarti sul sito.