Dettagli via

Nome
San soufflè
Falesia
Ripa Majala Elenco vie
Regione
Italia - Lazio
Area
Via Aurelia
Grado ufficiale
8a+
Media grado proposto
7c+.9
Bellezza secondo gli utenti
 
Numero ripetizioni
4

Ripetizioni

Data Utente Grado proposto
12-10-2012
Jolly Lamberti 7b.7
2° giro
21-09-2012
Realista 8a+.5
2° giro
24-03-2011
Tony Lionetti bellissima, esplosiva, corta x fortuna!! cmq il genere di vie che mi fa divertimi:) in una delle falesie + belle del Lazio!!! anche se ci vuole tanto impegno.. 5 mesi.... 8a+.5
15-17 giri
11-08-2010
Marco Cantore 8a.0
2° giro

Commenti degli utenti

che spettacolo!!!

12 Ott 2012

mmmh.... fa riflettere

12 Ott 2012

Jolly lasciasci almeno un commento dopo una sgradazione così pesante...

12 Ott 2012

E' facile incorrere in valutazioni errate della difficoltà di una via, non tanto ( anche, ma in misura minore di quello che si pensa) per il fatto che esso sia “ soggettivo”, ma perché si usa un metodo sbagliato o perché ci si lascia troppo influenzare da condizionamenti psicologici.
Faccio un esempio.
Scalo una via che è universalmente considerata come 7a , un riferimento. Poi ne salgo un'altra che mi sembra un poco più difficile, la valuto 7a +; un'altra ancora più difficile e la valuto 7b…In questo modo rapidamente ci si ritrova ad avere delle valutazioni sovradimensionate. Non si tiene conto del fatto che la scala francese ha una maglia troppo larga, che dal 7a al 7a+ ci sono molte sfumature intermedie, e che dunque ci può essere un 7a considerevolmente più duro di un altro senza arrivare al 7a+. Per questo, 3 anni or sono, studiai il sistema del punteggio decimale e un particolare algoritmo che cercava di “ valutare” la effettiva durezza di una via.
Questo sistema venne criticato perché appariva troppo “ da fissati del grado”, mentre il parlare comune vuole che il grado sia “ soggettivo”, e che “ non bisogna scalare per il grado” etc etc.
Al contrario, avevo studiato questo sistema proprio per restituire al grado la funzione limitata e ristretta che deve avere. Un metodo di valutazione democratico e semplice per togliere al grado quel ruolo e quel blasone che non merita.
Un altro esempio.
Quando vogliamo dare una valutazione personale sulla difficoltà di una via, veniamo influenzati fortemente dal grado “ ufficiale” dato dalla guida o scritto sotto la parete. Ho fatto un paio di esperimenti con il database di climbook e ho visto che spostando a “7b” il grado ufficiale di una via di 7a, la media dei giudizi personali si attestava sul 7b facile. Viceversa svalutando a 7a il grado ufficiale di una via di 7b, il gruppo dei ripetitori si faceva influenzare valutandolo, in media come 7a duro.
Ma il “ Grado guida” spesso è sbagliato, perché è frutto della singola decisione monocratica del curatore della guida, perché é un grado prima repubblica, Web.1, quasi mai frutto di una media ponderata tra più giudici che operano in maniera indipendente e scollegata tra loro.
Nel dare un giudizio sulla difficoltà di una via, affinché il sistema di Climbook funzioni meglio, bisognerebbe confrontarla con alcune vie di riferimento, riconosciute dalla maggior parte degli scalatori esperti come metro ufficiale e punto di paragone.
Per esempio:
8A+
Mantanavai, Frosolone
Sister Moon, Moneta
Totem. Ferentillo

A tempo perso chiederò ad alcuni degli scalatori della nostra zona con più esperienza, di aiutarmi a stilare un elenco di vie di riferimento per ogni grado.

14 Ott 2012
Utente non disponibile

concordo in pieno con questo discorso,anche nel mio piccolo ho potuto constatare l'influenza che esercita il grado ufficiale sulla valutazione di una via.parlai propio di questo sulla via hantayo a guadagnolo data inizialmente 6a+ e poi rivalutata 6b.infatti le prime ripetizioni si assestavano dal 6a+ morbido al 6a+ duro mentre ora che la via è stata rivalutata tutte le valutazioni sono 6b pieno.un esempio lampante dell'influenza del grado ufficiale.

14 Ott 2012
@jolly

oltre all'esperienza degli scalatori storici, un criterio oggettivo per definire una via "di riferimento" potrebbe essere di valutare lo scarto quadratico medio (un indicatore che da un'idea della dispersione dei dati attorno alla media) delle ripetizioni la cui media si attesta attorno a .5. Esempio 1: se una via ha venti ripetizioni tutte a 7a.5 è molto probabilmente ben gradata e potrebbe essere un buon riferimento. Esempio 2: l'istogramma qui sopra, che definire 'sparso' e' poco...

14 Ott 2012
Per inserire un commento devi registrarti sul sito.